Herpes labiale allo stadio iniziale: come riconoscerlo

I sintomi dell’herpes labiale allo stadio iniziale

Saper riconoscere i sintomi dell’herpes labiale allo stadio iniziale è fondamentale per prevenire la diffusione del virus, evitando la formazione - o almeno limitando l’ampiezza - delle fastidiose bollicine. L’infezione da Herpes Simplex di tipo 1 (HSV-1) dura di solito 2-3 settimane, e si compone di 5 fasi distinte:

  1. Nella cosiddetta fase prodromica, che può durare da qualche ora a un paio di giorni, la persona avverte una sensazione di formicolio, tensione, prurito e bruciore su un punto preciso delle labbra. Saper riconoscere questi primi segnali permette di intervenire subito con un prodotto antivirale in grado di bloccare l’evoluzione dei sintomi.
  2. Successivamente, nella zona interessata delle labbra si formano delle vescicole ripiene di liquido.
  3. Nella fase ulcerosa, le bollicine scoppiano lasciando fuoriuscire il siero che contengono, e vanno a formare un’unica lesione. Le azioni quotidiane come mangiare, parlare o lavarsi i denti diventano difficoltose per il dolore provocato dall’ulcera non ancora cicatrizzata.
  4. Progressivamente si forma una crosta, e la cute sottostante inizia a cicatrizzarsi. Poiché la crosta tende a rompersi con facilità a causa dei movimenti delle labbra, tale processo può durare anche 4-5 giorni.
  5. In quest’ultima fase la crosta cade spontaneamente, lasciando scoperta la pelle rigenerata.

Poiché questa malattia infettiva ha un decorso piuttosto lungo e provoca notevole disagio in chi ne soffre, è fondamentale imparare a riconoscere l’herpes labiale allo stadio iniziale per intervenire subito con una terapia antivirale efficace.

 

Le cause dell’herpes labiale

Dopo il primo contatto, che di solito avviene in età infantile, l’HSV-1 resta latente all’interno del corpo, pronto a riattivarsi nel caso in cui le difese immunitarie si abbassino. L’esposizione al sole o al freddo intenso senza protezione e situazioni di stress fisico o piscologico possono risvegliare il virus, facendolo uscire dai gangli neuronali in cui si annida durante il periodo di latenza.

Per questa ragione, chi è soggetto a recidive dovrebbe evitare di esporsi ai raggi UVA o al freddo senza proteggere le labbra con uno stick dotato di filtro solare e ricco di principi attivi antivirali come Herpaso Plus. Al tempo stesso, è importante migliorare le difese naturali dell’organismo osservando un’alimentazione equilibrata e un’attività fisica regolare, e dedicando almeno 6 ore al riposo notturno.

Nei momenti di particolare stanchezza, Herpaso Plus può essere utilizzato per la prevenzione dell’herpes, anche in assenza di sintomi. Inoltre, se applicato quando l’herpes labiale è allo stadio iniziale, calma il tipico pizzicore che precede la formazione di bollicine, ed evitare l’insorgere di sgradevoli vescicole.

Per maggiori approfondimenti, leggi anche l’articolo “Herpes labiale: contagio, sintomi e cura”.

Commenti 0

Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Italian